Feba M. Varughese - Aging project UniUPO

Mi piace imparare cose nuove, nella vita e nel lavoro. Sono una persona adattabile e flessibile, capacità che mi ha permesso di mettermi alla prova in situazioni difficile e di rendermi sempre più indipendente. Mi piace viaggiare per visitare posti nuovi e fare esperienza di culture, bellezza e cibo di paesi diversi.

Anno accademico di inizio: 2019/2020

Curriculum: Physiopathology of aging

Tutor: Prof. Alessandra Gennari

Filone di ricerca

Impatto della senescenza cellulare sulla risposta alla chemioterapia preoperatoria, in donne anziane con cancro al seno in fase iniziale.
La senescenza cellulare è un complesso meccanismo di soppressione del tumore indotto da vari stress cellulari caratterizzati da arresto irreversibile della proliferazione, cambiamenti nella morfologia e nell'espressione genica. Le cellule senescenti sono metabolicamente attive, rimangono vitali e resistenti all'apoptosi. Nonostante la soppressione della crescita, le cellule tumorali senescenti promuovono la formazione e la ricorrenza del tumore producendo citochine infiammatorie, proteasi e fattori di crescita; questo fenomeno è stato definito SASP (fenotipo secretorio associato alla senescenza).
Quando le cellule tumorali sperimentano dosi non letali di chemioterapia (CT) , a causa di un rapido declino della concentrazione del farmaco durante il trattamento, possono entrare in uno stato simile alla senescenza, noto come senescenza indotta dalla chemioterapia (CIS). Clinicamente, ci sono prove crescenti che la senescenza indotta dalla terapia si verifica nei tumori ed è associata a risultati clinici migliorati.
L'obiettivo principale di questo progetto è quello di analizzare la senescenza cellulare dopo il trattamento neoadiuvante nel paziente con carcinoma mammario in fase precoce (BC) candidato alla chemioterapia pre-operatoria.