NEUROAGING – L’invecchiamento cerebrale: dai modelli cellulari alla prevenzione e cura delle malattie neurodegenerative

Il miglioramento dell’aspettativa di vita determina un aumento di incidenza delle malattie neurodegenerative (Alzheimer, Parkinson e SLA): l’invecchiamento infatti è il più importante fattore di rischio per queste malattie incurabili. I meccanismi con cui il cervello invecchia e i fattori che condizionano la rapidità di progressione non sono ancora stati chiariti. L’obiettivo principale del progetto è quello di identificare i fattori biologici e ambientali sottesi all’invecchiamento cerebrale nei soggetti sani e nei pazienti con malattie neurodegenerative.
La strategia comprende l’utilizzo di tecniche altamente innovative di analisi genetiche e di saggi in vitro che utilizzano cellule isolate da anziani sani e pazienti con malattie neurodegenerative e riprogrammate in cellule staminali pluripotenti indotte (iPSCs). Al fine di incrementare la potenzialità traslazionale lo studio si focalizzerà inoltre sulla ricerca di nuovi biomarcatori metabolici, di neurodegenerazione e neuroinfiammazione.

Workpackages

  • WP1 Ricerca di nuovi marcatori genetici di invecchiamento cerebrale in soggetti sani e in pazienti con Malattie Neurodegenerative attraverso nuove tecniche di analisi genetica e genomica e interazione con l’esposizione a fattori ambientali modificabili per futuri interventi di prevenzione
  • WP2 Riprogrammazione di cellule derivate da soggetti sani e pazienti affetti da M neurodegenerative in cellule staminali pluripotenti indotte  per lo studio dello stato epigenetico e correzione del difetto genico attraverso trasduzione con vettori lentivirali
  • WP3 Ricerca di biomarcatori serici e liquorali per migliorare la diagnosi e la terapia delle malattie neurodegenerative
  • WP4 Studio di modelli cellulari basati su cellule staminali pluripotenti indotte e cellule T per una medicina personalizzata della Malattia di Parkinson
  • WP5 Studio del sistema glinfatico cerebrale nelle malattie neurodegenerative: la RMN come biomarcatore radiologico.

Gruppo di lavoro

  • Clinical Neurology: Cantello, Comi, De Marchi, Mazzini
  • Genetic Laboratory: D’Alfonso, Corrado, Barizzone
  • Histology Laboratory: Follenzi, Olgasi
  • Immunology: Chiocchetti, Bellan, Cappellaro, Maione, Raineri
  • Neuroradiology: Stecco, Carriero, Negroni

Partnership

 

Pubblicazioni NEUROAGING

 

 

 

Area di ricerca: Perché invecchiamo, Malattie legate all'età

Principal Investigator (PI) e CO-PI:

Letizia Mazzini (PI) - Physician at the SCDU of Neurology - AOU Maggiore della Carità
Roberto Cantello (Co-PI) - Associate professor - Department of Translational Medicine – UPO



Iscriviti alla Newsletter

* Richiesti

Scegli la newsletter

Consenso all’utilizzo dei datiAging Project userà le informazioni che fornisci al solo scopo di inviarti la newsletter richiesta.

Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento cliccando sul link che trovi nel footer dell'email. Per informazioni sulla Privacy Policy clicca qui.

Cliccando su "Acconsenti", accetti anche che le tue informazioni saiano trasferite a Mailchimp per l'elaborazione. Ulteriori informazioni sulle privacy di Mailchimp qui