AME – Presa in carico avanzata degli anziani in ospedale e nelle cure primarie

La popolazione generale dei paesi occidentali sta invecchiando. In Italia, la popolazione di età superiore ai 65 anni è in costante aumento e presenta molteplici patologie croniche. Sulla base di questi cambiamenti socio-demografici, c’è una forte necessità di azioni strategiche di prevenzione e gestione delle malattie, anche introducendo nuovi modelli organizzativi. L’efficacia di queste azioni, basate sulle migliori evidenze disponibili in letteratura, sarà valutata attraverso studi randomizzati e controllati che valuteranno l’adeguatezza degli interventi nel contesto italiano in relazione ai bisogni della popolazione specifica. L’intero progetto è armonizzato in modo che i risultati dei sottoprogetti che lo compongono (WorkPackages WP) siano complementari tra loro, per garantire una maggiore copertura dei problemi di salute degli anziani.

Workpackages e Gruppi di lavoro

  • WP1: Modelli di gestione della fragilità negli anziani a domicilio
    Implementazione e valutazione d’impatto dei nuovi ruoli degli infermieri (es. infermieri per la salute della famiglia) e sviluppo di interventi multifattoriali per migliorare la sicurezza delle persone (es. per ridurre le cadute).
    Gruppo di lavoro: Alberto Dal Molin, Daniela Ferrante, Fabrizio Faggiano, Patrizia Zeppegno, Carmela Rinaldi, Erica Busca, Daiana Campani;
  • WP2: Sviluppo di un modello di cura per acuti negli anziani in ospedale.
    Progettazione e implementazione di un modello di team interdisciplinare (es. Unità Acute Care Elderly) e di approcci innovativi di assistenza infermieristica.
    Gruppo di lavoro: Alberto Dal Molin, Mario Pirisi, Luigi Castello, Pier Paolo Sainaghi, Carlo Smirne, Erica Busca, Daiana Campani;
  • WP3: Impatto della chirurgia elettiva e dell’ospedalizzazione sulla fragilità nella popolazione anziana.
    Esplorare l’effetto della chirurgia e dell’ospedalizzazione sugli esiti a lungo termine attraverso studi osservazionali;
    Gruppo di lavoro : Rosanna Vaschetto, Alberto Dal Molin, Francesco Della Corte, Francesca Vigone;
  • WP4: Fattibilità e accettabilità dell’erogazione a domicilio di cure specialistiche del Centro ALS Terziario utilizzando la tecnologia: un modello per l’assistenza geriatrica
    Esplorare l’uso della tecnologia e della telemedicina nei pazienti affetti da SLA, ottenendo un modello da riprodurre nella popolazione geriatrica.
    Gruppo di lavoro:  Fabiola De Marchi, Letizia Mazzini
  • WP5: Epidemiologia e sviluppo di un nuovo modello per la gestione delle lesioni renali acute (AKI) in pazienti anziani ricoverati all’ospedale di Novara: lo studio NOV-AK
    Analisi epidemiologica delle lesioni renali acute nell’ospedale di Novara con lo sviluppo di un nuovo modello integrato tra nefrologo e medico di medicina generale nell’assistenza primaria. Identificazione di pazienti con lesione renale acuta (AKI) in progressione verso la malattia renale cronica attraverso la valutazione delle alterazioni epigenetiche nelle urine.
    Gruppo di lavoro: Vincenzo Cantaluppi, Mario Giordano, Marco Quaglia

Partnership

Area di ricerca: Il peso dell'età e della disabilità, Percorsi di prevenzione e cura

Principal Investigator (PI) e CO-PI:

Alberto Dal Molin (PI)- Researcher - Department of Translational Medicine – UPO
Mario Pirisi (Co-PI) – Full professor - Department of Translational Medicine - UPO