Negli ultimi decenni la ricerca mondiale ha lavorato intensamente sul tema della prevenzione dell’Alzheimer, malattia che rappresenta circa i due terzi di tutti i casi di demenza e che colpisce fino al 20% degli individui di età superiore agli 80 anni. Quali sono i risultati più attendibili? Secondo una recente revisione sistematica e meta-analisi pubblicata sul BMJ Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry, ci sono almeno 7 fattori di rischio dell’Alzheimer su cui possiamo agire in maniera efficace: iperomocisteinemia, depressione, stress, diabete, traumi cranici, ipertensione nella mezza età e ipotensione ortostatica.
A questi si aggiungono 3 fattori protettivi: attività cognitiva, educazione e aumento di indice di massa corporea in età avanzata.

“La nostra revisione sistematica e meta-analisi, spiegano gli autori, ha identificato un totale di 21 suggerimenti basati sulle prove di efficacia che possono essere utilizzati come pratiche di vita per prevenire l’Alzheimer. Quasi due terzi di questi suggerimenti riguardano i fattori di rischio vascolare e lo stile di vita, confermando l’importanza di mantenere una buona condizione vascolare e uno stile di vita sano per prevenire l’Alzheimer.”

I 10 consigli sostenuti da forti prove di evidenza comprendono: un alto livello di educazione nella prima infanzia, la partecipazione ad attività mentalmente stimolanti come la lettura, la prevenzione di diabete, stress, depressione, traumi cranici e ipertensione nella mezza età.

Altri 9 consigli con prove leggermente più deboli includono una regolare attività fisica, un sonno sufficiente di buona qualità, mantenere un peso corporeo sano e una buona salute cardiovascolare in età avanzata, evitare di fumare e includere la vitamina C nella dieta.

Infine ci sono anche due interventi sconsigliati: la terapia di sostituzione degli estrogeni e l’uso di inibitori dell’acetilcolinesterasi (farmaci che aumentano la comunicazione tra le cellule nervose).

Fonte:
Jin-Tai Yu, Wei Xu, Chen-Chen Tan, Sandrine Andrieu, John Suckling, Evangelos Evangelou, An Pan, Can Zhang, Jianping Jia, Lei Feng, Ee-Heok Kua, Yan-Jiang Wang, Hui-Fu Wang, Meng-Shan Tan, Jie-Qiong Li, Xiao-He Hou, Yu Wan, Lin Tan, Vincent Mok, Lan Tan, Qiang Dong, Jacques Touchon, Gauthier Serge, Paul S Aisen, Bruno Vellas. Evidence-based prevention of Alzheimer’s disease: systematic review and meta-analysis of 243 observational prospective studies and 153 randomised controlled trialsJournal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry, 2020; jnnp-2019-321913 DOI: 10.1136/jnnp-2019-321913

Photo by BBH Singapore on Unsplash

Articoli Correlati